Nuovo Bando Efficienza Energetica per imprese Campane

Maggio 2017

Scadenza ore 18.00 del 14 luglio 2017


Disponibili fino a 100 mila € a fondo perduto per efficienza energetica nelle PMI campane: finanziate diagnosi energetiche, sistemi di gestione dell’energia ed interventi di efficientamento.


Intensità di aiuto

ll contributo massimo a fondo perduto riconosciuto sarà pari al 50% delle spese di investimento, in regime “de minimis” con i seguenti massimali:

  • € 5.000,00 per Azione A:
  • € 100.000,00 per Azione B:
  • € 10.000,00 per Azione C:


Tipologia di azioni ammissibili a contributo

  • Azione A – Realizzazione di una diagnosi energetica conforme ai requisiti previsti dall’Allegato 2 del Decreto Legislativo n. 102/2014;
  • l’Azione B – Realizzazione di almeno un intervento di efficientamento energetico con tempo di ritorno economico inferiore o uguale a quattro anni, previsti dalla diagnosi energetica (come documento a sé stante oppure a corredo ella certificazione ISO 50001):
    • 1) installazione di impianti di cogenerazione ad elevato rendimento e di impianti di trigenerazione;
    • 2) attività finalizzate all’aumento dell’efficienza energetica nei processi produttivi, diretta a ridurre l’incidenza energetica sul prodotto finale, tali da determinare un significativo risparmio annuo di energia primaria;
    • 3) attività mirate alla riduzione dei consumi energetici mediante una riorganizzazione di processi di produzione basati sulla tecnologia e su device in grado di comunicare autonomamente tra di loro (smart factory e industria 4.0);
    • 4) attività finalizzate all’aumento dell’efficienza energetica degli edifici nell’unità locale;
    • 5) sostituzione puntuale di sistemi e componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza;
    • 6) attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili a condizione che l’energia prodotta sia destinata all’autoconsumo;
    • 7) attività di ottimizzazione tecnologica, miglioramento delle centraline e cabine elettriche e installazione di sistemi di controllo e regolazione capaci di ridurre l’incidenza energetica sul processo produttivo dell’impresa.
  • Azione C – Adozione del sistema di gestione dell’energia (SGE) conforme alla norma ISO 50001.

Il Piano di investimento deve essere costituito obbligatoriamente almeno dalle Azioni A e B. L’azione C è facoltativa ma costituisce requisito di priorità (ovvero, in assenza dell’Azione C, il piano di investimento verrà finanziato solo in caso di risorse ancora disponibili).


info Info ed Assistenza OnLine